Sanatoria edilizia, Michelotti: “I professionisti stanno aspettando l’ultimo minuto”

Il segretario al Territorio: "Ci risulta che alcuni abbiamo pacchi di richieste alti così. Ma si sapeva. Funziona sempre così perché si aspettano le eventuali proroghe o le modifiche dell'ultimo minuto"

Il segretario di Stato al Turismo e Territorio Augusto Michelotti

“I professionisti aspettano l’ultimo minuto per aderire alla sanatoria edilizia. Ci risulta che alcuni abbiamo pacchi di richieste alti così. Ma si sapeva. Funziona sempre così perché si aspettano le eventuali proroghe o le modifiche dell’ultimo minuto”.

 

 

Il segretario di Stato alla Territorio e Turismo, Augusto Michelotti, commenta così oggi in conferenza stampa il volantino spedito alle case dei proprietari di immobili sammarinesi circa la scadenza dei termini per aderire alla sanatoria edilizia approvata dal Consiglio nei mesi scorsi.

 

 

Parlando ai cronisti Michelotti sottolinea che la missiva è stata inviata “non con l’intento di fare cassa come ha scritto qualcuno ma con l’obiettivo di avvisare tutti, perché una volta che si chiudono i termini poi le sanzioni sono salate”.

Senza sanatoria infatti, “una volta scoperti gli abusi si può arrivare alla demolizione coercitiva e alla confisca del bene abusivo” aggiunge.

 

 

Sulla politica attendista dei professionisti il segretario sorride e ribadisce: “Ce lo aspettavamo. Attendono interventi dell’ultimo minuto come la riduzione del 20% degli importi decisa dal Consiglio poche mesi fa”. E avverte: “Se ci sarà una proroga sarà di pochi giorni, non possiamo andare troppo avanti”.