Solidarietà, il progetto Gena Zare continua a regalare gioia ai bimbi etiopi

Il Progetto educativo e didattico sammarinese ha spedito un contributo alla struttura scolastica e ricettiva Bosco Children, in occasione del Natale Etiope.

Nel suo quinto anniversario di fondazione, il Progetto educativo e didattico sammarinese Gena Zare ha spedito un contributo alla struttura scolastica e ricettiva Bosco Children, in occasione del Natale Etiope.

 

Bosco Children, diretta e creata da Angelo Regazzo, salesiano veneto che da oltre trent’anni opera ad Addis Abeba, lavora con i ragazzi di strada.
Don Angelo ed i suoi collaboratori sono in prima linea nella capitale abissina contro la prostituzione giovanile e lo spaccio di droga da parte di bambini.
Bosco Children accoglie oltre centocinquanta bambini, sottratti al racket, che in tale struttura trovano l’amore, il rispetto e la possibilità di formarsi scolastica ente e umanamente.
Scuole, formazione e sport. Riescono a sviluppare tutti gli aspetti che potranno farli diventare adulti responsabili.
Gli ideatori del progetto sammarinese Gena Zare, Elisabet Kereba e Fabrizio Perotto, hanno già visitato il centro nell’estate scorsa, donando il ricavato della vendita del libro “Babbo Natale e Stellina”.
Gena Zare ringrazia i tanti sammarinesi che negli anni hanno accompagnato questo meraviglioso viaggio per incentivare la scolarizzazione nel paese Abissino.
 
 
Ecco alcune foto dell’ultima visita.