Tesi di laurea su monitoraggio terreni e opere outlet ‘The Market’ a Rovereta

Lo studio di Ingegneria Civile verrà discusso nella giornata di inaugurazione della nuova sede universitaria di Dogana, a dire lunedì 22 ottobre.

 

Oltre 300 ore di tirocinio per affiancare i professionisti che hanno curato il monitoraggio e il controllo delle opere geotecniche previste nei circa 25mila metri quadri interessati dai lavori per la costruzione del complesso commerciale “Luxury Department Store San Marino – The Market”, a Rovereta.

 

Questa è l’attività che ha coinvolto Giulia Sammarini, classe 1996, studentessa del corso di laurea in Ingegneria Civile dell’Università degli Studi della Repubblica di San Marino, residente a Santarcangelo di Romagna. Il lavoro, distribuito su tre mesi, rappresenta la base della tesi triennale che discuterà lunedì 22 ottobre durante la giornata di inaugurazione della nuova sede universitaria collocata nel World Trade Center di Dogana, nel terzo piano della torre B, con cerimonia ufficiale a partire dalle ore 16. La sessione di discussione dei progetti di laurea, che coinvolgerà anche Sammarini, prenderà il via alle ore 9:30.

 

Il monitoraggio di questo tipo di opera durante tutte le fasi costruttive e post-realizzazione è un elemento essenziale per la sicurezza, il controllo e l’ottimizzazione dei modelli di calcolo”, spiega Francesca Dezi, docente e relatrice della tesi. “Il polo si sviluppa lungo un versante e prevede la realizzazione di diverse opere geotecniche per il sostegno del terreno, per esempio diaframmi in cemento armato e paratie di pali di grosso diametro con diversi ordini di tiranti.

 

Le indagini effettuate con la partecipazione della nostra studentessa sono state svolte durante la realizzazione delle opere e durante le diverse fasi di scavo. Lo scopo è monitorare gli eventuali movimenti del terreno, gli spostamenti delle opere e simili”.