Zafferani sferza la Csu: “Dovrebbero rallegrarsi per la ripresa economica, invece…”

L'inquilino di Palazzo Mercuri spiega a Sorpresa Daily News che i dati citati dal sindacato si riferiscono a fine ottobre e per ciò non riguardano in alcun modo la legge Sviluppo che è entrata in vigore proprio in quei giorni.

Il segretario Andrea Zafferani

“Le fake news le racconta il sindacato che deve avere rispetto per il lavoro degli uffici pubblici che non si inventano i numeri”. Così il segretario di Stato per il Commercio e il Lavoro Andrea Zafferani replica alle accuse lanciate poco fa dalla Federazione industria della Csu.

L’inquilino di Palazzo Mercuri spiega a Sorpresa Daily News che i dati citati dal sindacato si riferiscono a fine ottobre e per ciò non riguardano in alcun modo la legge Sviluppo che è entrata in vigore proprio in quei giorni. “Stiamo parlando di dati diversi – spiega – I nostri, che abbiamo diffuso ad inizio dicembre, riguardavano il primo mese dall’entrata in vigore della legge. Inoltre voglio far notare che i dati dell’ufficio di statistica mostrano come il calo degli occupati tra settembre e ottobre sia ciclico, a causa della fine dei lavori stagionali”.

“È abbastanza incredibile – conclude il segretario – che invece di rallegrarsi per la ripartenza dell’economia il sindacato scriva questi comunicati. Dovrebbero essere contenti”.